Covid-19 Alert

15 Aprile 2020

INFO FLASH N. 17

AL VIA I PRESTITI CONTROGARANTITI DALLO STATO

Prestiti garantiti da SACE a favore di imprese con meno di 5000 dipendenti e fatturato sino a 1,5 miliardi di euro

SACE ha approntato il regolamento e i sistemi informatici necessari per gestire le richieste di garanzia provenienti dalle banche a copertura dei finanziamenti controgarantiti dallo Stato (c.d. “Garanzia Italia”).

Si tratta dei finanziamenti erogabili in misura non superiore al maggiore tra il 25% del fatturato dell'impresa, o delle altre società italiane del gruppo, e il doppio dei costi del personale dell’impresa, o del gruppo, relativi al 2019, e che hanno come destinatari anche le PMI (inclusi i lavoratori autonomi) che abbiano pienamente utilizzato la loro capacità di accesso al Fondo di centrale di garanzia (vedi nota informativa 22/2020).

La domanda va presentata direttamente all’istituto di credito: sarà poi quest’ultimo, all’esito dell’istruttoria, ad inoltrare la richiesta di concessione della garanzia a SACE che procederà al rilascio di un Codice Unico Identificativo (CUI), ottenuto il quale l’istituto di credito può procedere all’erogazione del finanziamento. La fase di rilascio della garanzia, processata interamente attraverso sistemi telematici, dovrebbe concludersi entro un paio di giorni lavorativi.

Finanziamenti a favore di PMI e lavoratori autonomi fino a 25.000 euro

E’ disponibile il modulo (preleva qui) per inoltrare la richiesta (anche con semplice email) agli istituti bancari per ottenere i finanziamenti, ad un tasso massimo intorno all’1,2%, fino a € 25.000 (e non superiori al 25% del fatturato) a favore di PMI e lavoratori autonomi, coperti al 100% dalla garanzia gratuita del Fondo centrale di garanzia delle PMI. Le banche dovrebbero erogare il finanziamento, subordinatamente alla sola verifica formale del possesso dei requisiti, senza attendere l’esito definitivo dell’istruttoria da parte del gestore del Fondo. Lo stanziamento complessivo è pari a 1,7 miliardi che si stima possa coprire fino a 200.000 richieste su circa 350.000 potenziali.

Torna