Note informative

In questa sezione potete visionare gli abstract delle Note Informative.
Per ricevere i documenti integrali potete contattare lo Studio al seguente indirizzo mail: milano@studioverna.it o chiamando il numero 02.802301.

IL NUOVO CREDITO D’IMPOSTA PER GLI INVESTIMENTI

6/2020

La legge di bilancio 2020 sostituisce i super e gli iper-ammortamenti con un credito d’imposta per gli investimenti in beni strumentali nuovi e in beni, anche immateriali, “Industria 4.0”. La misura della nuova agevolazione è differenziata a seconda della tipologia degli investimenti.

CONTINUA LA STRETTA SULLE COMPENSAZIONI

5/2020

Le compensazioni in F24 di crediti superiori a 5.000 euro possono essere effettuate solo dal decimo giorno successivo alla presentazione della dichiarazione da cui emerge il credito.  

LA RIDETERMINAZIONE DEL COSTO FISCALE DELLE PARTECIPAZIONI E DEI TERRENI DETENUTI DA PERSONE FISICHE

4/2020

Le persone fisiche possono rideterminare il costo fiscale delle partecipazioni e dei terreni posseduti al 1° gennaio 2020 mediante una perizia di stima asseverata e versamento di un’imposta sostitutiva dell’11% sul valore rivalutato dei terreni e delle partecipazioni.

NUOVA CHANCE PER RIVALUTARE I BENI D’IMPRESA

3/2020

La legge di bilancio offre alle imprese la possibilità di rivalutare, pagando un’imposta sostitutiva, i beni materiali ed immateriali e le partecipazioni di controllo e di collegamento risultanti dai bilanci degli esercizi in corso al 31 dicembre 2018.

LA GRADITA REINTRODUZIONE DELL’ACE

2/2020

La legge di bilancio reintroduce l’ACE (Aiuto alla Crescita Economica), fissando la variazione in diminuzione dal reddito imponibile in misura pari all’1,3% dell’incremento di patrimonio netto rispetto al 2010 (o, se successiva, dalla costituzione).

CONTROLLI DEL COMMITTENTE SUL VERSAMENTO DELLE RITENUTE DA PARTE DEGLI APPALTATORI

1/2020

A decorrere dal 1° gennaio 2020 il committente deve verificare il versamento delle ritenute fiscali sulle retribuzioni ai lavoratori impiegati dall’impresa a cui è stata affidata un’opera o un servizio, e sospendere il pagamento dei corrispettivi dalla stessa maturati in caso di impedimento ai controlli o riscontro di omessi versamenti.